Idee di Natale anche per logopedisti: un gioco per narrare

In questo 2017 mi sono occupata pochissimo dei consigli di Natale, complice un piccolo imprevisto famigliare, le cose si sono complicate. Non è rimasto tempo per molto, se non un piccolo articolo oggi. Poi vi saluterò per la consueta pausa natalizia, che quest’anno sarà per me davvero una salvezza.

Prima di lasciarvi vorrei parlarvi di “Le mille e una storia“, un bel gioco in scatola di Erickson Edizioni. La cosa che mi piace di più è che non è un gioco con vincitori e vinti, ma un gioco pensato per coinvolgere tutti nel racconto di un’avventura o piccole storie. Partendo dalle immagini sorteggiate o pescate dal mazzo, si possono inventare storie diverse e sempre nuove. Continua a leggere

Professione Logopedista: libri utili per studiare lo sviluppo del linguaggio

Nella mia attività clinica di logopedista mi occupo prettamente di valutare e trattare bambini molto piccoli. Questa scelta non è casuale: il motore principale che mi ha portato fin qui è che credo fermamente negli interventi precoci e che prima si interviene e più abbiamo la possibilità di fare bene e presto. Precocemente si può intervenire in molti modi: Continua a leggere

Counseling logopedico e bambini molto piccoli che non parlano

Mi sta succedendo una cosa un po’ particolare, che poi è quella per cui ho tanto seminato e lavorato negli ultimi anni. Tante e tante richieste di sostegno, consigli e aiuto da parte di genitori di bambini piccolissimi, diciamo tra i 10-12 mesi e i 18.

Ma cosa ci sarà tanto da preoccuparsi a quest’età?

La cosa che ho capito da quando mi sono dedicata, attraverso questo blog, alla divulgazione di informazioni sullo sviluppo linguistico dei bambini, è che la conoscenza è un’arma a doppio taglio: da un lato conoscere ci consente di verificare che tutte le cose procedono come si deve o se non lo fanno, quali strumenti utilizzare per farle andare bene. Dall’altro conoscere porta dubbi e interrogativi a volte eccessivi, ma che sorgono spontanei. Tutto ciò va di pari passo con la nostra sensibilità e col modo che abbiamo di affrontare le cose. Continua a leggere

Sei un logopedista? 10 regali utili per te

libro

Molti colleghi mi seguono sul blog. A volte cito libri utili alla nostra formazione, ma rivolgendomi a un pubblico vasto spesso non mi ci soffermo molto.

Visto che siamo sotto Natale, ho pensato che forse vi piacerebbe ricevere qualche libro utile dai vostri cari oppure stato cercando qualcosa da leggere durante le vacanze (perché le fate, VERO?!).

Le prime relazioni del bambino

Volendo restare ai confini della nostra professione ed approfondire tematiche che possono aiutarci a comprendere il bambino e il suo sviluppo in senso generale, trovo che questo testo di psicologia dello sviluppo sia veramente molto interessante.

Le prime relazioni del bambino è un libro della psciologa Murray; è suddiviso in capitoli e le tematiche sono accompagnate da dettagliate fotografie che rendono particolarmente piacevole la lettura anche ai non professionisti.

Puoi trovare tutti gli approfondimenti nell’articolo dedicato: “Le prime relazioni del bambino” di Lindsey Murray.

psicologia dello sviluppo del linguaggio

Per approfondire o ripassare i fondamenti dello sviluppo del linguaggio, sia fisiologico che patologico. Il libro è tra i più recenti ed aggiornati (2013). Continua a leggere

Idee regalo per Natale: costruzioni mania!

nuove 235

Ammetto che fin da bambina sono affascinata dal mondo delle costruzioni. Inutile dire che ai miei tempi i Lego la facevano da padrona (anche oggi direi), ma guardandosi un po’ intorno esistono altre possibilità davvero interessanti di cui vi parlerò tra poco.

Ciò che ora, come mamma, mi piace molto vedere è che quando le mia bambine giocano con le costruzioni succede davvero qualcosa di interessante: la partenza è sempre un po’ “lenta”, iniziano mettendo insieme qualcosa un po’ a caso, ma dopo pochi minuti vedo che il cervellino comincia a mettersi in moto e si immergono in una dimensione di pensiero profondo: Continua a leggere

Idee regalo per Natale: abbonarsi a una rivista Focus Pico, Focus Junior e altre idee

IMG_20161112_140008

Confesso che ogni anno parto con anticipo a pensare ai regali di Natale, non solo per le mie bambine, ma anche per mio marito, famigliari e amici. Lo sforzo è quello di non cadere in trappole commerciali , ma di scegliere qualcosa che sia veramente apprezzato ed amato da chi lo riceverà. Negli anni però, alcuni regali sono diventati ricorrenti (tipo le calze nuove a ogni S. Lucia) e tra questi c’è certamente

Continua a leggere

Mynametags: coinvolgere i bambini nella preparazione del materiale scolastico

IMG_20160919_153112

Per mia figlia Camilla la scuola è iniziata da qualche giorno. Quest’anno infatti inizia per lei la scuola primaria: amici nuovi, maestre nuove, scuola nuova … tutto è una novità. Un po’ di crisi all’inizio, ma già dal secondo giorno le cose hanno iniziato ad ingranare.

Lei è un po’ timida, anche se non si direbbe; cosa l’ha aiutata di più ad adattarsi?

Per prima cosa ovviamente la maestra e credo anche l’atteggiamento tenuto a casa, oltre al fatto di avere una sorella più grande che le ha aperto un po’ il percorso. Però credo che l’abbia molto aiutata anche il coinvolgimento attivo nella preparazione del materiale e delle cose necessarie per la scuola. Continua a leggere

Tablotto: un po’ di allenamento per iniziare la scuola

IMG_20160831_090512

Finalmente si ricomincia dopo la pausa estiva, e da quale argomento se non la Scuola??

Questa primavera Camilla ha compiuto 6 anni e abbiamo fatto un gran parlare dell’inizio della Scuola elementare (be’ ormai ci siamo, acquisti fatti, e tanta carica); in occasione di questo compleanno volevo farle un regalo lontano dalla tecnologia, ma che nello stesso tempo stimolasse il problem solving o piccoli compiti di logica o il metalinguaggio, insomma tutte quelle abilità che servono per affrontare i primi apprendimenti. Così durante le mie ricerche mi sono imbattuta in Tablotto. Continua a leggere

Togliamo il ciuccio! Un libro per genitori e logopedisti su come abbandonare il ciuccio

copertina

Il tema è un tema “caldo”, che manda spesso in crisi sistemi famigliari interi.

Abbiamo già parlato alcune volte di come possano essere diverse le posizioni di ognuno di noi in merito all’uso del ciuccio, fatto sta che comunque spesso il suo abbandono rappresenta un momento di difficoltà, talvolta con situazioni dalle quali si fatica ad uscire.

Quando la collega logopedista Paola Perrone mi ha scritto per parlarmi del suo libro, ne sono stata davvero entusiasta; finalmente un libro utile sia per la sua dimensione informativa e formativa, che per gli aspetti pratici affrontati. Continua a leggere