Deglutizione scorretta: logopedista e terapia miofunzionale

di Nunzia Di Rosa, Logopedista

che cos’è la deglutizione scorretta

Si parla di deglutizione scorretta, quando la lingua, al momento dell’atto deglutitorio, spinge contro i denti o fra i denti, in posizione anteriore e/o laterale, invece di schiacciarsi contro il palato. In pratica consiste nel persistere del modello di deglutizione infantile, suzione, oltre il periodo ritenuto fisiologico. Continua a leggere

Ciuccio-Biberon-Dito. Quando smettere?

bibe

di Manuela Farano, logopedista.

La questione “ciuccio”, “biberon”, “dito” è il pensiero di molte mamme. Ognuna di voi si chiederà quale sia il tempo giusto per eliminare queste abitudini che, protratte nel tempo, possono portare ad alterazioni nello sviluppo dell’armonia facciale del bambino.

Questo perché la lingua, esercita, con la sua spinta, una grande forza, se questa forza non viene direzionate nelle posizioni giuste, potrebbero generarsi degli squilibri. Quando il bambino ha in bocca il ciuccio, la tettarella del biberon, o il dito, la lingua assume, obbligatoriamente, una posizione scorretta, in basso, piuttosto che in alto contro lo spot palatino (la parte rugosa del palato immediatamente dietro gli incisivi superiori). Continua a leggere

17 febbraio 2017: Giornata Mondiale della Motricità Facciale

Giornata Mondiale della Motricità Orofacciale
Un tema molto importante anche quest’anno per la Giornata Mondiale della Motricità Facciale 2017: “Lingua imbrigliata, funzioni orofacciali alterate”, si pone i seguenti obiettivi:

  •  Sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del lavoro specialistico in Motricità Orofacciale, nel valutare e gestire la presa in carico delle persone con un frenulo linguale alterato.
  • Promuovere la diagnosi e del trattamento precoce delle alterazioni del frenulo linguale.

E’ importante che i professionisti che si occupano di Motricità orofacciale informino correttamente: per esempio  che il frenulo linguale non può essere allungato o modificato tramite esercizi e stimolare il più possibile la collaborazione tra le diverse figure professionali che possono intervenire nel percorso di risoluzione delle problematiche correlate.

L’attività interdisciplinare necessaria a una adeguata presa in carico del paziente con frenulo linguale alterato vede coinvolte figure come il foniatra, l’otorinolaringoiatra, il logopedista e si realizza con interventi di valutazione, di correzione chirurgica e di riabilitazione.

Divulghiamo il più possibile corrette e complete informazioni: è possibile restare aggiornati su iniziati ed eventi seguendo la pagina Facebook World Orofacial Myofunctional Sciences Day .

***

Nel 2016 il tema è stato “Respirare: “hai già pensato a come lo fai?” e ha visto  partecipare professionisti, società, aziende e università dall’Argentina, Australia, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Francia, Grecia, Italia, Giappone, Messico, Perù, Portogallo, Russia, Spagna, Stati Uniti e Venezuela. Tutte le attività sono state registrate nella pagina http://www.womsd.com/, scopri tutti i contenuti.

***

Marzo è il Mese della Logopedia sul blog: vuoi partecipare anche tu? Scopri di cosa si tratta cliccando sull’immagine:

#meselogopedia2016

Ritorno a scuola: nasini puliti con Benny, un aspiratore nasale (da aspirapolvere) efficace e divertente

02_Italian

Ricominciano le scuole e anche tutti i più o meno ricorrenti problemini di salute dei bimbi che frequentano la scuola: nasi colanti, piccoli e grandi raffreddori, talvolta mal di orecchie e conseguenti terapie antibiotiche con reclutamento dei nonni per i giorni di scuola persi …

Il tema dell’igiene nasale è sul blog fin dai primi articoli che ho scritto proprio perché ritengo che sia un aspetto molto importante per la salute dei bambini, soprattutto a lungo termine: una scorretta respirazione può incidere negativamente su vari aspetti della vita quali la qualità del sonno, la crescita del volto, l’allineamento dei denti l’equilibrio posturo-muscolare … insomma, sulla crescita e l’equilibrio dell’individuo. Per questo nel 2012 scrissi il primo articolo inerente alla cura dell’igiene nasale. Continua a leggere

Togliamo il ciuccio! Un libro per genitori e logopedisti su come abbandonare il ciuccio

copertina

Il tema è un tema “caldo”, che manda spesso in crisi sistemi famigliari interi.

Abbiamo già parlato alcune volte di come possano essere diverse le posizioni di ognuno di noi in merito all’uso del ciuccio, fatto sta che comunque spesso il suo abbandono rappresenta un momento di difficoltà, talvolta con situazioni dalle quali si fatica ad uscire.

Quando la collega logopedista Paola Perrone mi ha scritto per parlarmi del suo libro, ne sono stata davvero entusiasta; finalmente un libro utile sia per la sua dimensione informativa e formativa, che per gli aspetti pratici affrontati. Continua a leggere

Il bambino disfonico: problemi di voce nell’infanzia

disfonico

di Chiara Brunini, Logopedista – Centro Dedalo Siena

Rauca, graffiata, con improvvisi e frequenti sbalzi di intensità; sono queste alcune delle caratteristiche della voce del bambino disfonico, spesso sottovalutate per la presenza di patologie ricorrenti a carico delle alte vie respiratorie in grado di mascherare il disturbo vocale.

La disfonia nel bambino spesso è sintomo di una sindrome più complessa; di seguito vedremo quali sono le cause ed i fattori di rischio predisponenti ad un disturbo di voce nel bambino e perché è importante la rieducazione logopedicaContinua a leggere

Cura dell’igiene nasale: nuovo pdf sul blog!

igiene (1)

Clicca qui se vuoi avere l’ANTEPRIMA

Oggi vi presento la mia ultima produzione “Cura dell’igiene nasale e prevenzione delle otiti nella prima infanzia”.

Non è di certo la prima volta che vi parlo di queste tematiche, ma visto che mi scrivete in moltissimi per chiedermi come fare con questi nasi colanti, ho pensato di affrontare una volte per tutte la cosa e creare un documento completo ed esaustivo (spero) su tutto ciò che influisce sulla salute di orecchio – naso – gola dei vostri bambini (ma vale anche per gli adulti eh?!).

Cosa troverete nel pdf: Continua a leggere

“Il giusto respiro” di Andrea Di Chiara

IMG_3669In più occasioni abbiamo affrontato il problema del bambino respiratore orale, delle otiti, della cura dell‘igiene nasale; tutte tematiche legate tra loro e che sono fortemente intrecciate allo sviluppo del linguaggio.

Quando conosco una nuova famiglia e un nuovo bambino, indago sempre la salute respiratoria e nasale del piccolo, direi che è un prerequisito all’inizio del trattamento, quello di avere un bambino che respira bene, sente bene e riposa bene. Se così non è inizio subito da lì e parallelamente il trattamento sul linguaggio. Continua a leggere