Giochi allena-menti! Esperienze di una logopedista

di Giulia Delfino, logopedista

Sono una logopedista e lavoro prevalentemente con l’età evolutiva; adoro conciliare il mio lavoro con una particolare passione, ovvero quella dei board games, cioè i giochi da tavolo.

Non pensate subito alle eterne partite a Monopoli o Risiko, perché le tipologie dei giochi da tavolo sono davvero le più disparate.

giochi filler

In particolare in questo articolo vorrei parlarvi dei giochi filler, letteralmente  riempitivi, che hanno la caratteristica di essere molto veloci, con poche regole chiare e precise e dal divertimento assicurato. Continua a leggere

Trattamento logopedico dei Disturbi del Linguaggio: il ruolo del gioco

di Chiara Baioli, Logopedista

Quando il proprio figlio accede ad un percorso logopedico per un disturbo o difficoltà più specifiche del linguaggio, è naturale per un genitore chiedersi in che modo il logopedista organizzerà il lavoro, come riuscirà a coinvolgere il piccolo su questi aspetti e a quali tecniche farà ricorso per stimolarne il linguaggio.

Premesso che ogni situazione è differente, e che il logopedista deve essere in grado di capire quale metodologia si adatta meglio al bambino che ha di fronte, è possibile individuare nella letteratura almeno tre modalità di approccio logopedico: quello diretto, quello naturalistico e quello ibrido. Continua a leggere

Puntini, parole volanti e prime combinazioni di parole

Guest post di Jenny Rio, Logopedista

VERBA VOLANT

Il linguaggio che utilizziamo quotidianamente con i nostri bambini per chiacchierare, spiegarci, fare domande e dare risposte, è costituito da sequenze di suoni che si susseguono rapidamente.

Chi parla articola questi suoni in modo veloce e, possibilmente, accurato e chi ascolta li percepisce e li decodifica altrettanto velocemente, riconoscendo le parole e i loro significati.

Quando una mamma o un papà propone sorridendo al proprio bambino di giocare con la palla dicendo: “Giochiamo con la palla”, usa una sequenza ordinata di suoni strettamente legati gli uni agli altri nella loro articolazione e caratterizzati da un’intonazione tutta particolare adeguata al contesto di gioco.

/ʤoˈkjamokonlaˈpal:a/   Continua a leggere

Il logopedista è come una guida alpina

di Fulvio Cavalet-Giorsa, Logopedista

 

Non è certo immediato trovare un’associazione tra la logopedia e la montagna, ma del resto, per chi, come me, vive in Valle d’Aosta, qualsiasi attività lavorativa si svolga, ci sono le montagne a fare da contorno.

Forse è proprio per questo motivo che, quando qualche tempo fa ho avuto modo di seguire una conferenza tenuta dalla guida alpina Lucio Trucco che spiegava le modalità più corrette per esercitare la sua professione, mi sono reso conto che le sue considerazioni si adattavano molto bene anche al mio lavoro.

Ecco dunque le mie riflessioni sulle affinità tra logopedista e guida alpina, due professioni che sembrano tanto differenti, e sul perché, da logopedista, mi piace immaginarmi come una guida alpina.

Per affrontare un’uscita dovresti essere in ottima forma psicofisica

Certo, non si può pensare che una guida che accompagna un’altra persona in un’impresa alpinistica abbia degli acciacchi, perché metterebbe a rischio la sicurezza del cliente e la sua, ma allo stesso modo anche un logopedista, come del resto qualsiasi persona che lavora nell’ambito delle relazioni d’aiuto, se non sta bene, non riesce ad esercitare al meglio la sua professione. Continua a leggere

Sportello gratuito per genitori nella Giornata Europea della Logopedia – 6 marzo 2018 e incontro gratuito sul Plurilinguismo

Come ormai da tradizione, inizia oggi sul blog Mamma Logopedista il Mese della logopedia 2018 con il contributo di molti colleghi.

cos’è il mese della logopedia

Approfittando della ricorrenza della Giornata Europea della Logopedia che cade il 6 marzo, da alcuni anni dedico l’intero mese di marzo alla pubblicazione di articoli e testimonianze di colleghi, genitori e studenti sul mondo della Logopedia.

Perché?

Perché, come sai se mi segui, io mi dedico in particolare ai disturbi del linguaggio in età prescolare, tuttavia la logopedia è molto di più! Spazia dal neonato all’anziano e dalla neuropsicologia alla sfera più organica. Insomma un vastissimo campo d’intervento che da sola non posso certo raccontarvi e i contributi di altre persone non possono che contribuire a far conoscere meglio questa bella professione.

sportello logopedico gratuito a parma

Vorrei però contribuire in modo concreto alla Giornata Europea della Logopedia, perciò ho pensato che proprio martedì 6 marzo attiverò presso il mio studio a Parma uno sportello logopedico gratuito per le famiglie. Continua a leggere

Giornate Studio per Logopedisti: III edizione aprile 2018 Parma

Ciao colleghi, per prima cosa vorrei dirvi un grazie enorme!

Ad oggi le nostre Giornate Studio sono state un successone, grazie alla vostra partecipazione sempre numerosa e i vostri contributi raccontando le vostre esperienze e portando i vostri casi.

Nelle prossime date ci sarà questa bellissima novità: oltre alla giornata formativa, i relatori si rendono disponibili a supervisioni individuali aggiuntive nel caso abbiate casi clinici particolarmente complessi. Le sessioni di supervisione durano 30 minuti e sono da prenotare a parte. Puoi prenotare una consulenza individuale anche se non partecipi alla giornata formativa, ma tieni presente che avranno la precedenza gli iscritti.

 

BALBUZIE IN ETÀ PRESCOLARE: SUPERVISIONE NELL’INTERVENTO

Non me ne occuperò io, anzi, io sarò tra di voi ad imparare!! Ho invitato due logopedisti esperti che si occupano in modo specifico di questo difficile e complesso ambito.  Continua a leggere

Mese della Logopedia 2018: partecipa anche tu con un tuo articolo!

 

Il 6 marzo 2018 sarà la Giornata Europea della Logopedia: che è stata creata nel 2004 dal Comitè Permanent de Liaison des Orthophonistes-Logopèdes de l’Union Européenne (C.P.L.O.L.)

Per questo 2018 il tema è la CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa ), uno speciale modo di comunicare che nasce per compensare la disabilità verbale utilizzando sistemi di simboli e immagini.

Approfittiamo di questa importante data per diffondere conoscenza e informazione intorno alla figura del Logopedista!

Come consuetudine qui sul blog Mamma Logopedista, per tutto il mese di marzo 2018 ospiterò gli articoli di voi colleghi logopedisti o studenti che vi state formando, di genitori o chiunque voglia riportare una propria esperienza legata al mondo della logopedia e del linguaggio.

Un’occasione per ampliare le tematiche affrontate dal blog e per fare informazione e cultura su aspetti così importanti e per condividere tra genitori esperienze che possano supportare chi deve affrontare un percorso di logopedia con il proprio bimbo.

cosa ricevi in cambio?

Per chi deciderà di partecipare a questa bella iniziativa ci sarà la possibilità di dare visibilità alla propria attività professionale e per tutti coloro che vedranno pubblicato un proprio articolo manderò in omaggio uno dei Quaderni di Mamma Logopedista (è escluso dalla promozione la Guida di Trascrizione Fonetica sulla quale verrà applicato lo sconto del 30% per chi fosse interessato).

Inoltre per gli autori dei due articoli che verranno più letti, visualizzati commentati e che genereranno più contatti, sarà dato un banner pubblicitario della propria attività che rimarrà sul blog Mamma Logopedista per tutto il mese di aprile 2018.

Vi ricordo fin da ora che il termine ultimo per ricevere i vostri articoli è:

venerdì 23 febbraio 2018

e che gli articoli, per motivi di facilità di pubblicazione, verranno programmi sul blog dando precedenza ai primi che arriveranno. Avete quindi un mese di tempo per pensarci!!

I colleghi logopedisti iscritti alla newsletter riceveranno una mail con tutte le informazioni per contribuire al Mese della logopedia, ma se anche tu sei incuriosito e vuoi partecipare, trovi qui tutte le indicazioni per farlo:

mese logopedia 2018 – modalità partecipazione

Vi aspetto!!

Bimbi che parlano poco: Mamma Logopedista risponde in video diretta sulla pagina Facebook – venerdì 19 gennaio alle 12

Cari mamme e papà che mi seguite,

finalmente ricomincia l’attività 2018 del blog.

Ho pensato di iniziare l’anno con una iniziativa che mi chiedete ormai da molto tempo. 

Una diretta Facebook sulla mia pagina dove risponderò per quanto possibile ai vostri dubbi sullo sviluppo linguistico dei vostri bambini e come aiutarli con qualche strategie utile: potrete collegarvi e fare le domande direttamente scrivendo nei commenti. Continua a leggere

Buon Natale!! … e un codice sconto per te

Finalmente la meritata pausa Natalizia si avvicina!

Non so per te, ma quest’anno è particolarmente attesa e gradita a causa di un piccolo incidente che è capitato alla nostra famiglia e che non vediamo l’ora si risolva, ti saluto perciò oggi e ci risentiremo a gennaio 2018.

Prima di fermarmi con il blog, ti lascio il codice sconto del 50% su tutti i Quaderni di Mamma Logopedista, valido fino a Natale.

I Quaderni di Mamma Logopedista sono particolarmente utili ai genitori di bambini 0-3 anni perché sono pieni di indicazioni utili su come stimolare il linguaggio e come aiutare il tuo piccolo in caso di difficoltà. Sono utili anche se sei un logopedista che vuole approfondire le proprie conoscenze per lavorare sulla prevenzione dei disturbi del linguaggio.

Se non conosci i quaderni, puoi iscriverti alla newsletter (che ti dà diritto anche ad altri sconti) e ricevere tutte le anteprime gratuite, così puoi farti un’idea.

Se sei un collega logopedista, ti ricordo che a gennaio partirà la Seconda Edizione dei Gruppi Studio per Logopedisti, vieni a scoprire di che si tratta, qui trovi il PROGRAMMA COMPLETO con tutti i dettagli.

Non mi resta che augurarti 

BUON NATALE

e lasciarti il codice sconto del 50%

logonatale17