Consulenza logopedica on-line

Consulenza logopedica per genitori

Ciao, sono Mamma Logopedista e sono a tua disposizione per orientarti nel complesso mondo del linguaggio dei bambini e aiutarti in caso di difficoltà; posso mettere la mia professionalità al tuo servizio in diversi modi.

La consulenza online è particolarmente indicata per i genitori di bambini sotto i 3 anni d’età, cioè quel periodo in cui tutti ti dicono di non preoccuparti perché è ancora piccolo. Ma io so che non ti basta sentirti dire questo, so che hai molti dubbi e vorresti essere sostenuto in modo costruttivo.

Molti genitori mi scrivono con tanti dubbi e perché disorientati sul da farsi:

 

Il servizio di consulenza online è particolarmente utile per i bambini sotto i 3 anni di età.

E’ attivo ogni primo e terzo venerdì del mese, gli orari disponibili sono: 9, 10, 11 e 12.

Clicca sulle immagini per scoprire tutti i dettagli e per prenotare.


 IN LINEA CON

Come faccio a sapere se la consulenza logopedica online fa per me?

Non sei sicuro che questo servizio faccia per te? leggi le domande qui sotto, se sono gli stessi dubbi che hai tu, allora posso aiutarti. 

Domande frequenti …
• Quando devo preoccuparmi se il mio bambino parla poco o parla male?
• Quando dovrebbe dire le prime parole o le prime frasi?
• Cosa devo fare quando non capisco quello che mi vuole dire e si arrabbia?
• Mi devo preoccupare se mio figlio balbetta?
• Perché dice male le parole, ma se gliele faccio ripetere poi le dice bene?
• Il mio bambino respira male, si ammala spesso ed è sempre agitato? (bambini respiratori orali)
• È colpa mia se il mio bambino parla male?

Come faccio se …
… il mio bambino non parla con le altre persone,
… il mio bambino parla con tutti, ma non lo capiscono,
… non parla con gli altri bambini e si isola,
… si arrabbia perché non lo capisco,
… il mio bimbo balbetta,

Attenzione!! Non valuto il bambino né attraverso il collegamento Skype, né attraverso filmati, la consulenza è un servizio indiretto rivolto esclusivamente ai genitori.

OK, PRENOTO LA CONSULENZA!

***

 LA TESTIMONIANZA DI UNA MAMMA

“Ho trovato il servizio di consulenza online innovativo e molto utile: quando si parla di linguaggio dei bambini, i preconcetti sono tantissimi, sia di noi genitori, sia dei parenti, nonni, amici ecc … Ognuno ha idea differenti su quello che è “normale”. Il rischio è di sottovalutare un problema o, al contrario, di creare un problema quando non c’è. Il pediatra di famiglia è spesso competente sulle linee generali, ma manca della preparazione specifica del logopedista. Non esiste una tipologia di consulenza simile offerta dai servizi Asl e, anche privatamente, può essere complesso trovare un logopedista con una specializzazione nei bimbi piccoli, soprattutto in piccoli centri di provincia.

Per me è stato utilissimo, mi ha aiutata a rapportarmi al problema/dubbio in maniera serena, razionale e costruttiva. E soprattutto senza ansie.”

Mamma Luisa

***

Ti ricordo che prima di scrivermi potresti trovare molte risposte proprio qui sul blog dove puoi leggere liberamente moltissimi articoli dedicati al linguaggio dei bambini. Puoi scrivere quello che cerchi nella casella di ricerca che trovi nella barra laterale in alto e destra.

Se invece desideri informazioni più dettagliate su un argomento specifico, potresti trovarle nei Quaderni di Mamma Logopedista: clicca sulle immagini per andare allo SHOP e scaricare gratuitamente le anteprime.

 DIARIODELLINGUAGGIO  LESSONS (3)
 igiene (1)  OGGI IMPARO A SOFFIARMI IL NASO!

 

SEI UN LOGOPEDISTA?

Anche se sei un professionista potresti trovare interessanti i Quaderni di Mamma Logopedista citati appena prima.

Inoltre puoi avvalerti della Scuola di Logopedia, un servizio di consulenza professionale con tutti gli argomenti nei quali posso darti una mano perchè fanno parte della mia formazione più approfondita. Oppure acquistare il Corso di trascrizione fonetica in formato pdf. Clicca sulle immagini per  scoprire di più. 

 

Sei un professionista? Ecco qui la mia SCUOLA DI LOGOPEDIA.

 EVERYTHING
Share Button

20 pensieri su “Consulenza logopedica on-line

  1. Valentina says:

    Buongiorno, sono la mamma di una bambina di 19 mesi e vorrei ascoltare il parere di una logopedista. come posso fare per esprimere i miei dubbi? grazie infinite

      • Valentina says:

        Come anticipavo la mia piccola ha 19 mesi ed è stata allattata esclusivamente al seno fino a sette mesi e poi fino ad undici mesi con l’aggiunta, poi si è staccata volontariamente e non ha più voluto il seno. ha sempre rifiutato il ciuccio. intorno agli otto mesi ha detto mamma, seguito nei mesi successivi da una sorta di nonna e poi da papà. lo svezzamento non è iniziato nel migliore dei modi in quanto la bambina ha due importanti allergie una al grano con rischio shock anafilattico e all’albume. ha iniziato a gattonare intorno agli undici mesi e ha camminato da sola intorno ai tredici mesi. la bambina durante il giorno da quando ha otto mesi trascorre gran parte della giornata con i nonni perché ho la necessità di lavorare. non abbiamo nipoti in famiglia pertanto non ha avuto modo di socializzare con altri bambini tuttavia sembra una bambina solare saluta tutti e tira baci a tutti. al contempo però mi sembra anche per certi versi un po timida. con i bambini che incontra per strada ha spesso un buon rapporto, cerca un contatto fisico e guarda sia i bambini più piccoli che quelli più grandi. purtroppo è una bambina molto pigra, ogni volta che vuole qualcosa e cerco di fargliela prendere da sola, finisce per lamentarsi un poco e poi orientare la sua attenzione su un’altra cosa. ad oggi dice soltanto mamma, papà, nonna, nonno e pappa e ripete i versi di alcuni animali. se le chiediamo davanti ad un libro quali sono determinati oggetti risponde quasi sempre indovinando, con i colori ha qualche difficoltà in più. purtroppo la bambina non riesce a parlare, emette solo dei suoni e indica determinati oggetti. si arrabbia molto se noi non capiamo ma in queste ultime settimane è sempre più difficile comprenderla. è mortificante vedere lei non riuscire ad esprimersi e credo sia mortificante per lei non riuscire a parlare perché dopo che non capiamo si chiude in se stessa e non emette più nemmeno quei suoni. tralascio il mio stato d’animo perché al primo posto c’è il suo benessere, ma in un paio di occasioni, cercando di capire cosa volesse dire, mi ha indicato la bocca come per dirmi che non riesce a parlare. ho pensato di chiedere il suo parere per sapere se è il caso di rivolgermi al un logopedista per poterla aiutare. io nel frattempo ho pensato di poterla iscrivere in piscina per farla socializzare un po e magari cercare un nido privato che possa tenerla fino alla tarda mattinata. lei cosa pensa? preciso solo un aspetto che probabilmente non è rilevante ma sicuramente utile precisare: la bambina una volta a settimana va da nonni paterni dai quali non è mai voluta andare volentieri, tanto che è spesso capitato che dopo aver trascorso una mezz’ora con la nonna, mio marito dovesse andare a casa con la bimba che chiamava continuamente mamma. ho provato a far capire a mio marito che la bambina forse non era pronta per stare con i nonni e che poteva essere più saggio aspettare, ma loro non hanno mai voluto sentire ragioni. oggi la bimba appena vede i nonni paterni vuole venire in braccio alla mamma e piano piano comincia ad interagisce con loro. confido in un suo consiglio e la ringrazio molto per il tempo che vorrà dedicarmi.

  2. Manuela says:

    Buongiorno dottoressa! L’ho contattata durante la diretta del 19 gennaio. Mio figlio ha 20 mesi. È molto espressivo e attraverso i gesti e le espressioni del viso si capisce esattamente cosa vuole dire. Esprime spesso i suoi sentimenti con dei grandi ohhhhh per lo stupore, porta le mani alla bocca per sottolineare che ha fatto una marachella, dice ciao eccexx. A livello di vocabolario io ho segnato una 50ina di parole che ho sentito dire da lui, anche se ricorrenti e quotidiane saranno una trentina. A casa parla spesso ma in un linguaggio incomprensibile (io dico scherzosamente che sembra arabo) e ogni tanto si sente appunto qualche parola azzeccata. Per quanto riguarda il passato, Ha lallato dai 6 mesi circa poi a 10 la prima parola: papà. Io cerco con mio marito e i nonni di parlargli spesso, leggiamo, cantiamo e giochiamo. Sono comunque un po’ preoccupata perché le parole che dice e che io riconosco non sono tantissime. Però si esprime comunque anche molto a gesti e vedo che comprende perché esegue anche piccoli ordini o richieste. Lei che ne dice? Siamo sulla buona strada? Oggi pomeriggio ho un appuntamento da una logopedista qui a Torino per dei consigli (non porterò il bimbo) ma sarei contenta di avere anche un suo parere perché ho apprezzato tantissimo la sua diretta e il suo blog. Apprezzerò ogni suo consiglio. GraZie.

  3. Livia says:

    Salve Sono la mamma di un bimbo di 26mesi che ancora non parla bene dice poche parole e quelli non correttamente !!!Lei cosa mi consiglia ???

  4. Antonia says:

    Chiedo scusa un ultima domanda.Mio figlio quando vuole essere spostato da una stanza (non cammina)allunga il braccio a mano aperta verso la direzione.Stesso comportamento se gli chiediamo dov’é un oggetto.Si intende acquisito il gesto di indicazione?

    • Ella says:
      Ella

      Buongiorno, grazie per questa domanda. In realtà non sarebbe ancora un’indicazione. Però ci sarebbe da capire meglio tutto il contesto di intenzionalità comunicativa del tuo bimbo. Ti suggerisco con un po’ i calma di iniziare a leggere il blog e troverai molte indicazioni. Buona lettura

  5. Daniela says:

    Sono la mamma di un bimbo di 16 mesi non parla e non cammina indica solo con il dito se vue qualcosa come lo sprono o devo preoccuparmi?

    • Ella says:
      Ella

      Buongiorno, grazie per questa domanda. Il tuo bimbo è ancora piccolo, ti suggerisco con un po’ di calma di iniziare a leggere il blog e troverai molte indicazioni su come stimolare a questa età. Buona lettura

  6. celeste says:

    Salve, sono una mamma di un bambino di 3 anni e mezzo, il mese scorso ho fatto fare una valutazione logopedica da cui è risultato un disturbo del linguaggio espressivo: povertà lessicale, incompleto inventario fonetico e ritardo nello sviluppo della frase. Così da due settimane abbiamo iniziato il trattamento. e i primi esercizi sono stati sulle prassie e sulla categorizzazione. Ma non sono riuscita a capire bene a cosa servono. spero che lei possa aiutarmi

    • Ella says:
      Ella

      Non devo aiutarti io, devi aprire un dialogo con il logopedista che vi segue e fare tutte le domande che senti il bisogno di fare. E’ importante essere coinvolti e comprendere le tappe del lavoro che state facendo. 🙂

  7. Sara Frigo says:

    Buonasera..sono mamma di un bimbo di 27 mesi…molto autonomo e motorio…mangia da solo…fa capriole e salti ma a quanto linguaggio a parte una comprensione molto adeguata…a produzione è scarsa…volevo capire se devo rivolgermi ad una logopedista o aspettare…lui si fa comprendere…ma produce ancora poco…mamma…papa’..acqua…ciao…nonna…nanna…pappa…e altre parole indecifrabili…

  8. Valentina says:

    Mio figlio ha 19
    Mesi , non parla nulla . Diciamo che la lallazione c’e Stata . Diceva mamama, papà papà ma mai con cognizione di causa . Per un periodo sembrava stesse dicendo acqua, cacca e chicca . Poi ha smesso di dire tutto. Non dice nulla e non si è mai rivolto a me dicendo mamma .
    Ho fatto il test per escludere l’autismo dal pediatra che lo ha anche osservato, e il test è andato bene . Il bambino interagisce , gli piacciono le canzoni ect . Ma non ripete nessuna parola . É come se fosse bloccato. Posso fare qualcosa ?
    Ps il bambino va al nido volentieri da quando ha 6 mesi , quindi anche li è circondato dagli stimoli .
    Grazie mille. Sono molto preoccupata

    • Ella says:
      Ella

      Penso che sarebbe utile sentire uno specialista del tuo servizio pubblico di zona che possa aiutarvi nei suggerimenti e controllare lo sviluppo linguistico del bambino, visto che è piccolo, possono dirvi come stimolarlo.

  9. Alessandra says:

    Salve, sono mamma di una bimba di 28 mesi. Una bimba molto attiva, decisa, con molto carattere e soprattutto trilingue( madre italiana e padre spagnolo,in più fin da piccola a lei piaceva guardare i cartoni solo in russo). In casa parliamo principalmente lo spagnolo e dopo ogni frase o quasi, la ripeto in italiano. La piccola ha un linguaggio tutto suo, fa enormi discorsi in una lingua indefinita, ed ogni tanto inserisce qualche parola, facento un conteggio ho riscontrato meno di 50 parole nel suo dizionario fra italiano e spagnolo, premetto che si fa capire perfettamente con i gesti o con dei suoni tutti suoi, ma non vuole mai ripetere ciò che le dico e raramente riesco ad avere un contatto visivo con lei quando pronuncio parole o frasi!non presta minimamente attenzione sotto questo aspetto!!lei capisce perfettamente tutto ciò che le dico in ambedue le lingue!ora vedendo che nel nido ci sono altri bambini con diverse lingue e che già compongono piccole frasi ho iniziato ad avere dei dubbi, il pediatra mi ha detto di darle ancora un po di tempo che poi parlerà ma io mi domando se aspetto ancora non sarà più difficile poi per la piccola?è normale secondo lei questa situazione o sono io paranoica?è normale che x questa età abbia un vocabolario così ristretto e ancora in nessuna delle due lingue compongo piccole frasi?

    • Ella says:
      Ella

      Buongiorno, “normale” a questa età è defficile da definire, diciamo che ha un linguaggio inferiore alle attese. Sul blog trovi veramente tantissimi articoli che ti danno riferimenti precisi, parti da qui:

      Se invece desideri un consulto piùpersonalizzato, puoi prenotare una consulenza on-line, trovi tutti i dettagli in questa pagina che hai commentato 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *