Cosa sono le parole?

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Il bambino tra i 9 ed 12 mesi circa inizia a produrre le prime parole. Questo avviene subito dopo, o meglio durante, la fase della lallazione di cui vi ho parlato qui.
Ma ma ma  diventa mamma
Pa pa pa  diventa papà o pappa
E così via.
Le parole che il bambino dice continuano ad aumentare progressivamente, finché un bel giorno arrivano le prime frasette.
Il numero di parole prodotte (detto lessico attivo) dal bambino è un indice significativo per valutare se il suo sviluppo linguistico è buono oppure immaturo. In questa fase, quindi, è più importante l’aspetto quantitativo (cioè quante parole dice) piuttosto che quello qualitativo (come le dice).
Infatti il bambino è talmente piccolo che la sua capacità di muovere i muscoli della bocca (per produrre i suoni) è ancora molto immatura; è normale che le parole siano spesso distorte rispetto al target adulto. Le differenze da bambino a bambino possono essere notevoli, soprattutto tra i 18 ed i 24 mesi. Ci sono bambini che sono molto precisi nell’articolare le parole, altri che sono poco comprensibili, anche se parlano tanto.

Ma cosa si intende esattamente per parola?

Spesso gli adulti tendono a considerare parole solo le produzioni corrette; in realtà è una parola qualunque stringa di suoni linguistici che il bambino usa in modo stabile e spontaneo (non su ripetizione) per indicare un significato preciso. Perciò dobbiamo includere anche parole che non somigliano alla produzione dell’adulto.
La mia bimba più grande, per esempio, all’età di 13 mesi,produceva “a-a” per dire acqua: possiamo considerarla una parola.
Allo stesso modo sono parole tutte le onomatopeiche: mu (per mucca), beh (per pecora), tutù (per macchina o treno) ecc.
Non si possono considerare parole, quelle che il bambino dice solo ripetendo: se la mamma dice “dimmi cane” e il bambino lo dice, possiamo dire che ha le capacità per dire quella parola. Ma se quel bambino non produce mai spontaneamente la parola “cane”, vuol dire che non fa ancora parte veramente del suo vocabolario.
Il numero di parole che il bambino piccolo produce è uno degli indicatori più importanti che possiamo rilevare, ecco alcuni indici interessanti, tratti da un test che i logopedisti usano in ambito clinico:
produzione media di parole a 20-21 mesi d’età: 130 parole, con variabilità tra 11 e 249 parole.
Mi piace raccontarvi queste cose, perché spesso i genitori sottovalutano le capacità linguistiche del proprio bambino e dicono: “mio figlio non dice ancora niente”. Poi si scopre che tra onomatopee e qualche nome di familiare, magari ne dice 20 o 30: una bella differenza!
“Allora, quante parole dice il vostro bambino?”
***
Vuoi tenere un Diario del Linguaggio per capire come evolvono le abilità linguistiche del tuo bambino?
Scarica l’anteprima gratuita del Diario del Linguaggio cliccando sull’immagine:
I QUADERNI di Mamma Logo

I QUADERNI di Mamma Logo

Share Button

8 pensieri su “Cosa sono le parole?

  1. Veronica Souza says:

    Mi è piaciuto molto l’ articolo. Ho un bimbo di 23 mesi con uno sviluppo irregolare del linguaggio. Ha iniziato da una settimana a dire ma ma ma ma ma ma ma alternando con qualche Ba o bo in mezzo… Prima di questo faceva solo un un borbottare di suoni tipo mugugno. Non va all’ asilo, sxta sempre con mamma tutta la giornata e la sera con papa, i nonni li vede ogni tanto ma per poco tempo. Abbiamo fatto fare al bimbo degli accertamenti per capire se è tutto nella norma e il prossimo mese abbiamo visita npi per iniziare. Spero che si sblocchi… Continuerò a leggerti. Grazie.

  2. Ella Mo' says:

    Ciao Veronica, benvenuta. Mi fa piacere sentirti dire che ti è stato utile. Tutti i post cercano di avere una impronta pratica e di darvi rifermenti chiari, sia quantitativi sia qualitativi. Penso che ti saranno utili in generale gli articoli sul linguaggio, se clicchi sul tag linguaggio, puoi leggere solo quelli. Ma se vuoi conoscermi un po’ di più, puoi leggere un po’ per volta anche gli altri. Penso tu abbia fatto bene a prenotare una visita specialistica; scrivi per “iniziare”, ma è molto probabile che non farete terapia logopedica perchè il bimbo è molto piccolo. Immagino però che vi terranno monitorati con incontri periodici al fine di controllare i progressi ed intervenire se e quando sarà il momento. A presto.

  3. da-da-da says:

    Ciao io ho 2 bambini…il grande (5 anni) ha già fatto la visita foniatrica da un anno ed è in lista di attesa per la logopedia (in pratica gliel’ho fatta io a casa da perfetta ignorante e così al momento, da che parlava solo per finali e con frasi molto semplici dice tutte la parola, articola frasi complesse ed ha difficoltà solo con la L dice gl, la R e alcune associazioni come str scr etc). Il piccolo invece ha 27 mesi e sommando tutti i suoni credo arrivi a scarse 10parole (non dice neppure papà).Entrambi i bimbi non hanno quasi fatto la lallazione per non parlare del ripetere…non ci hanno mai neppure provato!!!!

  4. Erika says:

    Ciao ho una bimba di 14 mesi che dice solo ba ba ba che sta per cane li indica quando li vede e quando sente abbaiare ma dice babà anche quando vede gatti e poi gnam gnam quando mi vede hai fornelli poi emette qualche suono senza significato tipo lallazioni! Devo preoccuparmi ? Grazie

    • Ella says:
      Ella

      Erika, non mi dai abbastanza informazioni. Essendo ancora molto piccola ci sta che dica solo 2-3 parole. Dipende poi da come comunica attraverso gli altri canali. 🙂

      • Erika says:

        Mi preoccupa il fatto che non dica ancora praticamente nulla neanche babbo e mamma … si fa capire molto molto bene indicando quello vuole con il dito e se non viene capita urla poi conosce gli oggetti di uso comune quando li chiamo per nome! Sono sincera sembra che capisca tutto però il fatto che dica una parola mi spaventa

        • Ella says:
          Ella

          Leggendo i commenti dei genitori potrai vedere che spesso succede così. La tua bimba comunica bene, ma non posso darti certezze sul fatto che parlerà presto. Se sei davvero preoccupata, piuttosto che restare in ansia ti consiglio di chiedere un colloquio con un logopedista. Dal canto mio posso indicarti di acquistare il mio “Diario del Linguaggio” di cui trovi un’anteprima QUI, oppure prenotare una consulenza online QUI. Leggiti prima con calma un po’ il blog e vedrai che troverai molte indicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *