GENITORI CAPACI

rdinare 540

 

Oggi siamo pieni di fonti d’informazione, così la cosa difficile non è più tanto trovare ciò che ci serve sapere, ma capire quale tra le informazioni è quella che “fa per noi”.

Prendo spunto da un interessante post comparso su Autosvezzamento.it questa estate dal titolo “Le madri incapaci“. L’articolo riporta interessanti riflessioni su ciò che è oggi l’approccio, molto medicalizzato e che cade dall’altro, ai neo genitori di tanti esperti, dal ginecologo al pediatra, allo specialista (in qualunque ambito si tratti). Tutti impegnati a dare la propria ricetta, la guida, il metodo, la giusta direzione …

Anch’io ci sono passata da neo-mamma inesperta e anch’io sono andata alla ricerca del libro giusto, del medico competente e spesso ho fatto cose che sentivo poco mie. E allora aggiungo anche Mamma Logopedista all’elenco degli esperti che vogliono dire la propria in nome di una teoria, di un  metodo. Certamente molti di “noi esperti” partono mossi da competenze e conoscenze serie, da una professionalità indiscutibile, tuttavia forse ci lasciamo trascinare da ciò che inevitabilmente serve per consigliare: la “generalizzazione”.

Voglio dirvi che moltissime volte, quando mi scrivete voi mamme ( e qualche volta anche voi papà), spesso tra le righe avete già trovato la vostra via, la vostra soluzione, solo che non c’è la forza, il coraggio e la sicurezza di agire, desiderate che qualcuno vi dica “brava, continua così”. Certamente sono qui per questo, per ciò che posso fare, ma forse davvero serve un messaggio di fiducia: ogni genitore può farcela: s’informi, ma poi decida per ciò che sente sia giusto.

Credo che una delle cose difficili del nostro lavoro sia  proprio essere guide senza sostituirsi, guidare senza creare dipendenza psicologica ed emotiva soprattutto quando ci siano condizioni che escono dal fisiologico e vanno verso il patologico (così difficile in campo evolutivo).

 

Share Button

2 pensieri su “GENITORI CAPACI

  1. Adriana says:

    Ciao Ela, che bello questo post… credo sia proprio così… purtroppo il più delle volte l’informazione sostituisci l’istinto, la propria intuizione, la propria sensibilità, e a volte confonde … bisogna trovare le risposte all’interno di noi stesse!. Mi piace molto il new look, bilanciato e meno carico visivamente!. la semplicità è sempre vincente!. un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *