Idee regalo per Natale: abbonarsi a una rivista Focus Pico, Focus Junior e altre idee

IMG_20161112_140008

Confesso che ogni anno parto con anticipo a pensare ai regali di Natale, non solo per le mie bambine, ma anche per mio marito, famigliari e amici. Lo sforzo è quello di non cadere in trappole commerciali , ma di scegliere qualcosa che sia veramente apprezzato ed amato da chi lo riceverà. Negli anni però, alcuni regali sono diventati ricorrenti (tipo le calze nuove a ogni S. Lucia) e tra questi c’è certamente

l’abbonamento alle riviste Focus Pico e Focus Junior. Le mia bambine, infatti, hanno 6 anni di differenza l’una dall’altra e le due riviste focus sono perfette per entrambe.

Focus Pico è simpaticissimo e molto adatto ai bambini a partire dai 3-4 anni in su. Ora Camilla ha 6 anni, legge e si organizza da sola per guardarsi il suo Focus in tranquillità. La struttura del giornalino prevede alcune pagine dedicate a storie piuttosto semplici fatte a vignetta, come un fumetto. Ma la parte più divertente e apprezzata è senz’altro quella dedicata alla sezione “didattica” con giochi da completare, labirinti, giochi di logica e di attenzione che i bambini riescono a fare anche in autonomia. In ultima pagina, da quando c’è la nuova edizione, apprezzo moltissimo anche la sezione dedicata ai genitori con un

Valentina, invece, è una appassionata di scienze, barzellette e curiosità, cosa di meglio risponde a questo mix se non Focus Junior? La rivista è adatta a ragazzini dai 7-8 anni ai 12-13. Ormai molto spesso mia figlia se ne esce con frasi del tipo: “mamma, ma tu lo sapevi che nel nuoto sincronizzato per fare stare fermi i capelli si mettono la colla di pesce? E che se i capelli si sciolgono vengono penalizzate?” … “Ehm … no, non lo sapevo!”

Quando ci racconta qualcosa di strano le diciamo sempre: “L’hai letto su focus?”

Certo Focus Junior è decisamente più impegnativo e vale la pena leggerlo tutto, ma essendo un mensile, tra i vari impegni e lo studio, riesce sempre a goderselo fino in fondo.

Non è da trascurare un aspetto molto bello degli abbonamenti: l’attesa e la gioia di vederselo poi arrivare  a casa.

Perciò, anche se Focus non fosse adatta ai vostri bambini, fate un pensiero sull’idea di un abbonamento. Ecco altre due riviste per i più piccini che apprezzo;

Pimpa giornalino dedicato alla piccola e simpatica cagnolina. Secondo me è adatto a bambini tra i 2-3 anni e i 5. Molte storie da leggere e qualche gioco didattico.

Giulio Coniglio giornalino che ha come protagonista il bel coniglietto creato da Nicoletta costa. E’ adatto a bimbi appena un po’ più grandi dai 4 ai 6-7 anni.

E voi, vi ricordate com’era bello andare in edicola e prendere il Corrierino dei Piccoli? La mia preferita era Stefy!

corriere

Se vuoi fare un tuffo nel passato, clicca qui per vedere la galleria delle copertine 🙂

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *