Trattamento Logopedico precoce e collaborazione della famiglia

Per chi si occupa di ri/abilitare bambini, spesso la collaborazione delle famiglie è un tasto dolente.

In particolare, occupandomi di bambini veramente piccoli, la fatica principale sta nel fatto che le famiglie spesso vedono come normale il fatto che il bambino non parli o parli poco.

Sono abbastanza preoccupati per chiedere un percorso sul linguaggio, ma non così tanto da mettersi in gioco in prima persona.
Sappiamo che ogni famiglia è a sé, con propri preconcetti e idee, sappiamo anche quanto sia diffusa la delega totale al terapista … quindi gran parte delle nostre energie è spesa nel tentativo di coinvolgere la famiglia in un ruolo più attivo …

strategie utili

Negli anni ho imparato che una delle chiavi per favorire la collaborazione è legata al nostro atteggiamento. Ecco i punti focali: Continua a leggere

“A casa però non vuole fare gli esercizi!” – L’importanza di motivare (e motivarsi) al trattamento logopedico

di Alessandra Pennati, logopedista

Dottore/ssa, con Lei mio figlio è bravo, ma a casa proprio non riusciamo a convincerlo…

… quante volte a noi Professionisti capita di ascoltare frasi come questa! Ancor più scoraggiante può essere sentirsi dire “Sì, gli esercizi li abbiamo fatti tutti”, per poi rendersi conto che – in effetti – nessuna delle indicazioni che abbiamo dato è stata seguita e che forse il fantomatico “quaderno” ha soggiornato in auto per tutto il tempo trascorso dall’ultimo incontro.

È evidente che, in entrambi i casi, abbiamo un problema;  di chi è dunque la responsabilità? Per il momento, possiamo dire con certezza a di chi non è: sicuramente, la colpa non è del bambino.

Analizziamo quindi le altre “parti in causa” e cerchiamo di identificare poche, semplici “regole” che possano aiutare tutti senza incolpare nessuno. Continua a leggere

Professione Logopedista: opportunità e difficoltà di questo mestiere

Inaugura oggi il Mese della Logopedia 2019 in cui, come ogni anno, ospiterò articoli e riflessioni di molti colleghi al fine di far conoscere la nostra professione in modo positivo e costruttivo.

Apro io l’evento in qualità di ospite, con un articolo che vuole rispondere ai molti studenti o neolaureati che mi scrivono con una domanda (o sue variazioni sul tema), eccola:

“La professione di Logopedista ha sbocchi?

Consente davvero di lavorare da subito? E’ vero che

i logopedisti trovano subito lavoro?”

Indovinate un po’ qual è la mia risposta … 

DIPENDE!

Da che dipende?  Continua a leggere

Mese della Logopedia 2019 sul blog Mamma Logopedista e un ciclo di incontri gratuiti

Ogni anno il 6 marzo cade la Giornata Europea della Logopedia, un’occasione importantissima per noi logopedisti per far conoscere la nostra professione e promuovere iniziative divulgative.
Il nostro ambito lavorativo, infatti, è molto ampio e non sempre è chiaro agli altri in cosa consista, per questo è necessario spiegare agli altri chi siamo ogni volta che se ne presenta un’occasione.

E allora, approfitto della Giornata Europea della Logopedia per invitare tutti i colleghi a parlare dei vostri ambiti di lavoro preferiti, oppure esperienze emotive positive o negative, che avete vissuto nel corso della vostra vita professionale. Continua a leggere

Dai un occhio al mio bambino? Cosa chiedono le persone al logopedista

 

Nel periodo estivo mi sono presa una pausa dallo studio dove svolgo la mia attività di logopedista e ho lavorato prevalentemente a casa tra cartelle da finire e blog da sistemare, mail a cui rispondere.

Ci voleva!

In quei giorni, scorrendo le varie richieste delle famiglie, mi sono accorta come sia difficile per un genitore comprendere quanto sia specifico il nostro lavoro, e di come sia altamente specializzato. Nel mio caso (dato che mi occupo di bimbi piccolissimi) a questo è davvero necessario aggiungere un certo “saperci fare” mentre si parla con i genitori che possono non essere del tutto consapevoli della difficoltà del proprio bimbo.

Una frase/domanda “tipica” è “posso passare a fare due chiacchiere?” Oppure “ti porto il bambino così ci dai un occhio?”. Continua a leggere

Newsletter di Natale: iscriviti! Omaggi e promozioni in arrivo

elizabeth

Finalmente si respira aria di festa. Non so voi, ma quando arriva fine novembre incomincio a pensare alle ferie (meritatissime, vero?!), al tempo in famiglia, al riposo, ai regali.

I neuroni incominciano a calmarsi ed entro in fase “lenta”; perciò, prima di trovarmi definitivamente in letargo e perdere ogni capacità, sto progettando la Newsletter di Natale in cui troverete alcuni omaggi e promozioni.

perché iscriverti

L’iscrizione consente di essere sempre aggiornati sui nuovi contenuti del blog e di ricevere omaggi e promozioni legati a particolari periodi dell’anno. Continua a leggere

Un nuovo inizio: Studio di Neuropsicologia e Logopedia Parma

studio

Oggi è il primo giorno di lavoro nel nuovo studio. Faticata meta … ma grazie all’aiuto e alla collaborazione con le mie due amate colleghe Michela e Paola ce l’abbiamo fatta.

Siamo ancora un po’ sottosopra e mancano alcuni dettagli nell’arredo e alcuni giochi, ma NOI ci siamo, cariche, motivate, desiderose di fare bene …

Ci occuperemo peculiarmente di bambini arrivando fino ai ragazzi di medi e superiori. Ci siamo contornate di alcuni collaboratori accuratamente scelti e “provati” nei mesi passati per arrivare ad oggi il più affiatati possibile.

Non ci resta che iniziare questa nuova avventura e dare tutte noi stesse 🙂

Se volete contattarmi scrivetemi a logopedia@logopediaparma.com – 3494454277

Studio di Neuropsicologia e Logopedia Parma

Via Filippo Magawly 6/a – Parma

Incontro gratuito a Parma “Dal linguaggio agli apprendimenti: cosa fare se il tuo bambino ha qualche difficoltà?”

scarabeo
Grande fermento qui a Parma per gli incontri gratuiti per i genitori: dopo quello del 30 settembre all’Orsetto Lavatore, vi parlo di:

“DAL LINGUAGGIO AGLI APPRENDIMENTI: COSA FARE SE IL TUO BAMBINO HA QUALCHE DIFFICOLTA’?”

Insieme ad altre colleghe esperte dei disturbi del linguaggio e degli apprendimenti, illustreremo i possibili percorsi che si possono intraprendere quando un bambino ha un disturbo di sviluppo; quando è necessario rivolgersi a un professionista e con che tempi?

Potrete portare anche i vostri bambini, infatti ci sarà un servizio gratuito di intrattenimento a cura del Laboratorio Famiglia San Martino e San Leonardo.

Qui trovate l’evento Facebook e ricordate di fare l’iscrizione che è gratuita, ma necessaria, scrivendo a:

laboratoriofamigliasanmartino@gmail.com
0521/1718265 – 347/9264125 – 333/4619345