Oggi imparo a soffiarmi il naso! Kit pratico: nuovo pdf sul blog

OGGI IMPARO A SOFFIARMI IL NASO!

 

Alzi la mano chi combatte per tutto l’inverno con nasi colanti, otiti e antibiotici!

Più o meno ci siamo passati tutti, ma è importante sapere che l’estate può essere un ottimo momento per porre rimedio e provare a risolvere la situazione se il tuo bambino si ammala molto spesso (già più di due episodi all’anno meritano la nostra attenzione).

Del problema e dei meccanismi che portano alle otiti e alla respirazione orale ho già parlato approfonditamente più volte. Il precedente quaderno “Cura dell’igiene nasale e prevenzione delle otiti nella prima infanzia” spiega in modo accurato come affrontare queste situazioni.

Oggi invece vi propongo un kit pratico che sarà utile soprattutto ai logopedisti che si occupano di queste problematiche per avere un po’ di materiale già pronto all’uso e velocizzare il lavoro. Alcuni bambini faticano più di altri ad imparare il meccanismo del soffio nasale, sopratutto se respiratori orali; con questo pdf ho raccolto un po’ di vecchi trucchi e qualche giochino efficace e provo a dare qualche suggerimento concreto e strutturato che porti all’obiettivo. Potrebbe essere il materiale adatto da affiancare alle terapie tubariche o alle attività che si fanno durante le cure termali.

COSA CONTIENE IL PDF?

  • Una brevissima introduzione teorica (perchè quella estesa la trovi già QUI)
  • Una favola per coinvolgere i bambini: “Il potente mostro del naso”
  • Giochi e attività pratiche per imparare a soffiarsi il naso
  • Molti stampabili da utilizzare per le attività
  • Come generalizzare le nuove competenze

Puoi consultare qui l’INDICE.

Il kit costa 14€ e puoi acquistarlo direttamente da QUI.

Attenzione!!!

 

La vincitrice della copia omaggio è Chiara B. a cui invierò subito il pdf via mail.

16 aprile 2015: giornata mondiale della voce

Il 16 aprile sarà la giornata mondiale della voce 2015. Molte le iniziative sul territorio nazionale.

Vi segnalo il convegno ECM del 16 aprile 2015:

VII manifestazione per la celebrazione della giornata mondiale della voce presso la Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano.

La partecipazione è gratuita ma è indispensabile iscriversi sul sito dell’Ospedale Policlinico per ottenere i crediti. Il convegno rappresenta un’ occasione di aggiornamento e di incontro con tutti i colleghi interessati alla patologie della voce.

Quest’anno sarà nostro ospite d’onore il professor Philippe Dejonckere che ci erudirà non solo sulle sue conoscenze sulle patologie della voce ma anche, in qualità di cultore della storia della musica e del canto, sugli studi da lui effettuati sulla vita di Mozart.
Nel pomeriggio, dalle 14, la manifestazione sarà aperta a tutto il pubblico interessato (professionisti della voce e interessati all’argomento) e prevede anche un laboratorio pratico riabilitativo.

Scarica la locandina mattino per i professionisti

Scarica locandina pomeriggio  per tutti gli interessati

***

Approfondimenti sulla VOCE:

BIMBI CHE URLANO: POVERA VOCE!

LA BUONA VOCE

DSA ed Era Digitale: la Riabilitazione si rinnova per stare al passo con i tempi

IMG_3310

di Debora Ielpo, logopedista

Come spiegare e spiegarsi “ la Riabilitazione a distanza”.

Cosa significa essere dislessici nell’era digitale? Le nuove tecnologie possono aiutare bambini e ragazzi con disturbo specifico di apprendimento?

Verrebbe da rispondere di sì, ma fino a che punto? E in che modo?

Per rispondere a queste domande dobbiamo partire da un’importante affermazione: nella maggior parte dei casi, in psicopatologia un disturbo è tale all’interno della società in cui si manifesta (Luci e Grandi 2012). Continua a leggere

TABLET E LOGOPEDIA: LOGOLIA.IT

BodyPart (2)

 

di Lia Mastrogiacomo, logopedista

 

Negli ultimi anni l’utilizzo dei tablet è diventato preponderante, rendendoli gli ideali compagni di viaggio per i bambini, che trovano in essi uno strumento più semplice ed immediato per supportare il normale sviluppo comunicativo e linguistico.

Nella didattica è sempre più frequente l’utilizzo degli strumenti multimediali ed informatici, capaci di semplificare e di veicolare efficientemente i concetti e supportare l’esercitazione indispensabile a raggiungere risultati apprezzabili. Continua a leggere

Perché hai scelto il lavoro di logopedista?

 

images (2)

www.open-minds.it

di Angela Ciardullo, Logopedista

Ecco qua. Bella domanda… chissà quante volte nel corso della vostra carriera, cari/e colleghi/e ve lo siete sentiti chiedere e, d’altra parte, chissà quante volte voi, cari genitori e familiari avete sentito l’impulso di fare questa domanda ( e magari poi l’avete anche fatta…perchè no?) alla logopedista che sta insegnando la “S” al vostro bambino, piuttosto che a quel logopedista che sta rieducando vostro padre a mangiare e bere dopo un brutto ictus che vi ha messo tanta paura addosso, tanta paura da non riuscire più nemmeno a fare quello che prima facevate con tanta normalità: versargli un po’ d’acqua se aveva sete. Continua a leggere

IL MIO BIMBO BALBETTA: IO GLI DICO DI CALMARSI E RIPETERE

1689240_710315265754824_250444308454583610_n

di Amalia Ascione

Vorrei rivolgermi ai genitori di quei bimbi o ragazzi che balbettano (ma anche agli insegnanti e a tutti coloro che hanno a che fare con essi), per sfatare un mito, ahimè, ancora molto diffuso.

Molto spesso infatti, mi capita che mi dicano frasi di questo tipo: “io gli dico di calmarsi e respirare”, “ricomincia di nuovo”, “fermati e rallenta”, “pensa a quello che vuoi dire prima di iniziare a parlare” … Continua a leggere

6 marzo 2015 -Giornata Europea della Logopedia

 

GE2015

Oggi è la giornata Europea della Logopedia.

Come ogni anno è stato scelto un tema da approfondire e far conoscere; questa volta si dà spazio all’età adulta con

“I disturbi della comunicazione, del linguaggio e del comportamento dell’adulto e dell’anziano, acquisiti post trauma”

Ogni Regione in modo autonomo, organizza eventi, incontri, sportelli che ruotano intorno a tali disturbi.

 

Sul sito della Fli – Federazione Logopedisti Italiani – potrete scoprire alcune iniziative.

Dal 3 al 13 marzo è attivo uno sportello telefonico ufficiale al numero:

049 8647936

Della logopedia, dei bambini e dei papà …

IMG_0225

Quando ho iniziato a fare la logopedista 15 anni fa, le relazioni che stringevo per i piccoli pazienti erano sostanzialmente con le mamme. A parte qualche sfuggente presenza agli incontri istituzionali, la figura del padre rimaneva un mistero: c’è un papà? Collabora alla terapia? Oppure fa ostruzionismo passivo perché non pensa che il figlio abbia un problema? Accontenta solo la madre o ci crede? Aiuta il bimbo? Avrà il giusto atteggiamento? Continua a leggere

SCUOLA DI LOGOPEDIA … CHE NE DITE?

lavoro 2014 007

Perché una “Scuola di logopedia”?

Non so voi, ma ricordo ancora quanto fosse bello, durante gli studi o appena laureata (ma ancora oggi, a dire il vero), trovare qualcuno che mi desse una via, una strada da seguire, una guida, qualcuno di davvero preparato nella pratica che troviamo ad affrontare ogni giorno. Guarda caso quel “qualcuno” si è poi quasi sempre rivelato un collega logopedista Continua a leggere