Ritorno a scuola …

 

miscella

Eccoci a settembre, il mese degli inizi e delle novità per eccellenza, il mese in cui ricomincia la scuola, ormai comunemente chiamato sui blog “back to school”, ma ci dimentichiamo dei più piccoli?

Non è un inizio forse altrettanto importante quello che compie il bimbo piccolo che entra al nido? E l’ingresso alla scuola materna è meno degno di nota?

Perché allora non dare giusto rilievo facendo sì che ogni inizio sia carico di aspettative proporzionate all’età dei nostri bambini e accompagnati da stimoli e spazi adeguati agli apprendimenti peculiari di ogni gradino scolastico?

Questo mese cercherò di scoprire insieme a voi idee, pensieri , materiali, giochi e libri che possano rendere tutto più piacevole: oggetti curati e pensati in modo funzionale e spazi strutturati  che stimolino i sensi del bambino (grande o piccolo che sia).

I bambini da 0 a 3 anni sono nella fase in cui il cervello si sviluppa al massimo e le connessioni neuronali si accrescono infinitamente; lo sviluppo cognitivo nei primi tre anni di vita è enorme. In questa fascia d’età il bambino frequenta,ormai sempre più spesso, l’asilo nido dove trova delle tate-mamme di solito molto amate.  Le attività preferite sono le esplorazioni dell’ambiente, il gioco simbolico come preparare la pappa e i travestimenti, le manipolazioni, gli incastri, colorare e disegnare. Non da ultimo percorsi salti ed arrampicamenti.

Con l’ingresso alla scuola dell’infanzia, comunemente chiamata scuola materna, il bambino comincia  a stare  più a tavolino (seppur il gioco libero e quello simbolico siano ancora fortemente presenti e certamente più strutturati)  e finalmente entra in gioco l’altro, la relazione con i compagni e si chiede ai bambini di “saper stare” insieme. Può un gioco insegnare  a “stare con gli altri”? Be’ il gioco non è altro che comunicazione: rispetto del turno, delle regole e considerare l’altro.

Alla scuola primaria si chiede di imparare ancora di più dal punto di vista delle relazioni e tantissime nozioni: leggere, scrivere, saper contare e imparare le tabelline …

Insomma mi sembra che il cammino dei nostri bimbi, così come lo è stato per noi, sia lungo ed impegnativo per questo ho pensato di dedicare i post di questo mese ad un po’ di idee che possono rendere questo viaggio più piacevole per imparare divertendosi.

Per ora vi lascio con qualche spunto “back to school” dei blog che seguo di più nel web con qualche spunto per sacchetti della merenda dalle Funky Mamas; scrivanie alternative al Mercatino dei Piccoli; infine uno spunto per una carica da inizio anno per le mamme dalla mia amica Zelda was a Writer che se ancora non la conoscete allora …

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *