Tre idee diverse per regalare libri!

prelibri

Come diceva la mia mamma “con un libro non si sbaglia mai!”.

Be’ non è proprio vero al 100%, saper scegliere bene un libro non è cosa semplice: i gusti di chi lo riceve? L’età di chi dovrà leggerlo? e non da ultimo, il costo?

Io adoro regalare libri e vorrei proporvi tre idee per il natale.

Per i piccolissimi: i Prelibri di Bruno Munari, pubblicati per la prima volta nel 1980 da Danese, ma appena rieditati da Corraini Edizioni sono una vera opera d’arte. Concepiti per essere utilizzati dai piccolissimi e per stimolare tutti i sensi (ma adattissimi, secondo me, anche per i più grandini) si compongono di 12 volumi tutti dello stesso formato, studiato giusto giusto per le piccole manine dei nostri bimbi. Ogni libricino ha una copertina di materiale diverso, che stimola così sensazioni tattili differenti e pagine dai contenuti a sorpresa sempre interessanti da scoprire.

I prelibri sono rispetto ai libri, quello che gli elementi soprasegmentali sono per il linguaggio verbale: non c’è bisogno di saper leggere per trarre informazioni e conoscenze dai prelibri, così come non c’è bisogno di conoscere le parole o una lingua per coglierne le intonazioni, i toni e le pause e gli aspetti emotivi ad essi legati. Così dice Munari parlando dei suoi Prelibri: “poco interesse viene dedicato ai caratteri da stampa e ancora meno agli spazi bianchi, ai margini, alla numerazione delle pagine e a tutto il resto” … era il 1981 e forse oggi qualcosa è cambiato e devo dire che sul mercato esistono molti libri per l’infanzia che esplorano queste dimensioni, anche se forse sono ancora un po’ di nicchia … (puoi consultare la Biblioteca di Mamma Logopedista alla sezione I NON LIBRI).

Il prezzo è un po’ alto (125 euro), ma penso che potranno accompagnare il bambino da 0 a 5/6 anni.

****

Per i grandi: Bruno Munari penso non abbia bisogno di presentazioni, ma se volete leggere un suo libro bellissimo  vi consiglio “Da cosa nasce cosa” che mi è stato di grande ispirazione e mi ha aiutato anche a pensare in modo diverso al materiale riabilitativo.

****

Per i piccoli o per i bambini con disabilità verbale esiste Uovo Nero Edizioni che nasce proprio con l’intento di rendere alla portata di tutti i libri; la loro collana Pesci Parlanti rivisita fiabe classiche anche attraverso l’uso dei simboli PCS della CAA (Comunicazione Aumentativa e Alternativa) armonicamente legati alle bellissime illustrazioni. La CAA è un insieme di tecniche, di strategie e di tecnologie che facilitano la comunicazione in persone con abilità linguistiche ridotte o nulla. È aumentativa perché aumenta le possibilità comunicative già esistenti; è alternativa perché fa ricorso a mezzi comunicativi diversi da quello verbale.

ricciolidoro150

 

“Riccioli d’oro e i tre orsi” fa parte di questa collana ed ha un testo che sfrutta i PCS (Picture Communication Symbols) della CAA; questi simboli rappresentano le parole e permettono di far comunicare il bambino averbale attraverso l’uso di tabelle specifiche. Questo bellissimo libro è stato selezionato da IBBY per la mostra internazionale itinerante Outstanding Books for Young People with Disabilities 2013.

 

 

 

 

Un ultimo suggerimento

Siete degli appassionati lettori? Non sapete più dove mettere i vostri libri, ma nonostante tutto volete acquistarne di nuovi? Be’ il posto che fa per voi allora è  Libraccio Outlet, che ha aperto anche a Parma, proprio in centro. Il Libraccio è una libreria che sconta libri nuovi e offre anche una ampia scelta di libri usati. Infatti potete portare i libri che non volete più tenere; dopo una selezione accurata, vi verranno pagati in contanti. Ovviamente non vi arricchirete perchè spenderete immediatamente il ricavato in altri libri,vero?!

Fate un giro in questa libreria ecosostenibile, magari ci incontreremo.

 

Share Button

2 pensieri su “Tre idee diverse per regalare libri!

  1. Valeria says:

    Ciao! Volevo sapere se il libro riccioli d’oro potrebbe essere un bel regalo per una ragazza che si laurea in logopedia.. Magari accompagnato da pennarelli o altro materiale utile in questo lavoro.. Avresti dei suggerimenti? Grazie 🙂 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *