Mammalogopedista
Giochi e libri

Un libro … idee per Natale

7

Ecco un libro che si chiama … UN LIBRO. Noi, come sempre, i nostri acquisti speciali li facciamo a Minimondi ogni anno e ci li gustiamo per tutti i dodici mesi successivi in attesa della nuova edizione del Festival. Secondo me sarebbe un bel regalo per Natale, ve lo presento.

Un libro
Su autorizzazione di Franco Cosimo Panini

Durante Minimondi 2012 abbiamo scovato “Un Libro” di Hervé Tullet. È divertentissimo e col giusto ritmo di lettura si trasforma in un entusiasmante gioco di magia, in cui i disegni delle pagine, che sono dei bolli colorati, si spostano a nostro comando da destra a sinistra, si moltiplicano, si dividono … e poi … la luce si accende e si spegne … e di nuovo questi magici pallini colorati vanno di qui e di là … insomma, un libro interattivo.
Si adatta perfettamente a tutte le età, la mia piccola di due anni si è divertita un sacco, guidata da me, a girare le pagine più alla svelta che poteva, ché non riusciva a pazientare … non importa, ci ha visto quello che voleva e poi ha provato e riprovato un po’ alla rinfusa, insomma le è piaciuto un sacco. Inoltre si presta moltissimo al conteggio e quindi giù a contare e ricontare quanti pallini ci sono in una pagina. I colori sono quelli primari: blu, giallo e rosso per cui anche un bimbo molto piccolo è in grado di denominarli, oppure impararli se ancora non li conosce.
Mia figlia grande di 8 anni, invece, lo ha letto sia con me, sia da sola e le è piaciuto talmente tanto la prima volta che ha riso come una pazza (eravamo nello stand di Minimondi sdraiate su dei cuscinoni e da lì non ce ne saremmo più andate) e nei giorni successivi l’ha voluto portare a scuola per condividerlo con i suoi compagni.
Un libro collage
Scommetto che ora siete curiosissimi, ma non finisce qui. Proprio ieri, passando in libreria ho trovato altri due libri di questo stesso autore; Il gioco del buio e Il gioco dei colori.
Non li ho potuti acquistare, perché diciamocelo, se comprassi tutti i libri che trovo interessanti potrei andare a dormire sotto i ponti, ma certamente sono originali quanto il primo.
Così ho fatto una ricerca su internet ed ho scoperto che sono appena usciti in libreria (2 ottobre 2012) non solo due, ma ben tre titoli, editi da Electakids; per ora vi accenno brevemente le mie impressioni.
Ho potuto guardare solo i primi due: Il gioco del buio non ha parole, ma solo linee in rilievo, fatte con quel materiale fluorescente che si illumina al buio, quindi immagino sia molto divertente per i bambini, ma è da provare proprio a casa prima di andare a letto. Il gioco dei colori tratta un tema un po’ più inflazionato, quello della composizione dei colori dall’unione di altri due, ma in modo molto originale e graficamente accattivante.
Il gioco della scultura è quello che non ho potuto visionare direttamente, ma credo proprio che sarà il mio acquisto di Natale per la mia bimba più grande, visto che sono un’appassionata di design ed architettura.
****
Un libro di Hervé Tullet, Franco Cosimo Panini, 2010.
Il gioco del buio di Hervé Tullet, Electakids, 2012.
Il gioco dei colori di Hervé Tullet, Electakids, 2012.
Il gioco della scultura di Hervé Tullet, Elecktakids, 2012.
Share Button

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *